La casa per anziani

SERVIZI OFFERTI

Ospitalità definitiva

E' rivolta alle persone che, per le condizioni psico-fisiche o sociali, non sono idoneamente assistibili a domicilio.

L'ospite viene accolto in uno dei nuclei funzionali ed omogenei in base alle indicazioni dell'Unità Operativa Distrettuale. 
Successivamente, tali indicazioni vengono verificate mediante idonea valutazione multidimensionale e multiprofessionale da parte dell'Unità Operativa Interna (UOI).
Prevede la fruizione dei servizi specifici e generali.

Ospitalità temporanea

Il servizio ha, principalmente, scopi riabilitativi, rivolgendosi a soggetti colpiti da eventi traumatici di diversa origine e natura (patologie cerebro-vascolari, neurologiche, esiti di traumi), in fase post-acuta dopo dimissione ospedaliera, che necessitano di specifici e prolungati trattamenti riabilitativi.

Il servizio ha, peraltro, anche scopi sociali, rispondendo ai bisogni di famiglie che si trovino in situazioni di carico assistenziale particolarmente gravoso (inserimenti di sollievo alla famiglia), o semplicemente per rispondere a urgenze sociali.

La durata del servizio, di norma, è al massimo di tre mesi. 
Prevede la fruizione dei servizi specifici e generali.

Quando l'ospitalità temporanea programmata è in convenzione può essere utilizzata un'unica volta all'anno (regolamento valido in tutta l'ULSS n. 9 di Treviso). La durata del servizio non può superare i 90 giorni e dovrà essere continuativa.

MODALITA' DI ACCESSO AI SERVIZI

Possono accedere ai servizi della Casa per Anziani le persone di entrambi i sessi, non autosufficienti, che abbiano superato i 65 anni.

La richiesta deve essere presentata attraverso la compilazione di apposito modulo, in distribuzione presso la struttura o scaricabile dall' Area Modulistica al quale vanno allegati i documenti ivi elencati.

Ingresso di un ospite in convenzione

è necessario richiedere al Distretto Socio-Sanitario di residenza la valutazione U.V.M.D. (Unità Valutativa Multidimensionale Distrettuale). Nel modulo di richiesta, presso il Distretto, va indicato la Casa per Anziani di Silea/Fondazione Villa d'Argento come una delle strutture residenziali scelte tra quelle presenti nell'ULSS n. 9. La valutazione effettuata dall'U.V.M.D. stabilisce l'ammissione al trattamento di residenzialità con il relativo inserimento nella graduatoria generale dell'ULSS e nelle graduatorie specifiche delle strutture prescelte. La proceduta di ammissione al trattamento di residenzialità è descritta nell'apposito Regolamento predisposto dall'Azienda ULSS n. 9 di Treviso. Unitamente al modulo della domanda di ammissione in struttura viene consegnata ai familiari dell'anziano una copia del Regolamento interno. 

L'ammissione ai posti che si rendono disponibili presso la Casa per Anziani viene stabilita sulla base della congruenza tra i bisogni dell'anziano e le caratteristiche del posto, nel rispetto della posizione che l'anziano occupa nella graduatoria del Registro Unico di Residenzialità.

L'assegnazione dell'alloggio al nucleo, con relativo posto letto, al momento dell'entrata in struttura corrisponde alla situazione assistenziale e alla compatibilità ambientale contingente; variando nel tempo tali condizioni all'ospite potrà essere assegnata una diversa sistemazione.
Ricorrendo questo caso l'ospite e i familiari saranno preventivamente informati.

Ingresso di un ospite a regime privato

Il Centro Servizi gestisce autonomamente l'ingresso di ospiti in regime privato e l'assegnazione viene effettuata secondo il principio della compatibilità tra le caratteristiche del posto resosi disponibile e le condizioni socio-sanitarie del potenziale ospite certificate dalla scheda SVAMA.

Per tutte le informazione riguardanti l'accesso ai servizi l'Assistente Sociale riceve dal lunedì al venerdì. è consigliato prendere l'appuntamento telefonicamente.

MODALITA' DI EROGAZIONE DEI SERVIZI

L'ammissione

L'assistente sociale ed il Coordinatore dei Servizi realizzano il colloquio di ammissione con la persona da accogliere (se possibile) e/o i familiari, allo scopo di prendere gli accordi per l'ingresso, per verificare le condizioni e per dare un primo orientamento operativo rispetto al caso. In particolare:

  • effettuare una prima valutazione delle condizioni dell'anziano e condividerne gli esiti;
  • individuare i principali rischi esistenti associati alla situazione.

L'inserimento

L'accoglienza dell'ospite e dei familiari è realizzata dall'Assistente Sociale, dal Coordinatore di Nucleo e da un Operatore socio sanitario, i quali hanno la responsabilità di accompagnare l'ospite e la famiglia al nucleo, presentando la stanza e gli ambienti comuni della casa, illustrando gli orari che regolano la vita dello stesso, presentando il personale e, per quanto possibile, gli altri ospiti. In questo frangente i famigliari dell'ospite consegnano il vestiario alla Lavanderia. Particolare attenzione in questa fase è dedicata al supporto del familiare di riferimento, con il quale il coordinatore di nucleo, l'Assistente Sociale e gli Uffici Amministrativi mantengono costantemente il contatto durante il periodo di inserimento, sia per completare gli adempimenti amministrativi necessari, sia per coinvolgerlo attivamente nel processo di inserimento stesso.

L'ospite viene, poi, sottoposto a visita medica per poter reperire dati anamnestici.
Per i familiari è previsto un colloquio con la psicologa allo scopo di acquisire informazioni per rendere l'inserimento dell'ospite il più agevole possibile, per raccogliere informazioni sullo stato cognitivo e comportamentale, di particolare importanza nei casi di persone con demenza o disturbi comportamentali, nonché per conoscere la famiglia stessa, al fine di verificarne il grado di coinvolgimento nel progetto assistenziale e riabilitativo.

Analogamente vengono previsti colloqui con il fisioterapista, il logopedista e l'educatoreprofessionale animatore.

Fin dal primo giorno è operativo un piano assistenziale individualizzato. 
Poiché il processo di inserimento costituisce una fase critica e poco prevedibile, il personale effettua un monitoraggio continuo.
Durante tale periodo le figure competenti confrontano i dati raccolti con la scheda SVAMA per verificare il profilo assegnato in Unità Operativa Distrettuale (UOD).

Al termine del periodo di monitoraggio (solitamente circa 30 giorni) l'esame dell'ospite viene portato in Unità Operativa Interna (UOI), durante la quale si valuta l'andamento del processo di inserimento, confermando o riformulando il piano assistenziale (P.A.I.) e si definisce un risultato di salute atteso per l'ospite, ed eventualmente un piano terapeutico-riabilitativo individualizzato. 

I familiari vengono informati sul programma individualizzato 
Sulla base del programma individualizzato stabilito dall'UOI, il personale del nucleo realizza tale progetto rilevando quotidianamente eventuali scostamenti, nonché eventuali difficoltà nella realizzazione del programma. 

Se gli scostamenti e le difficoltà non rientrano nella norma può essere rivisto il programma o, se necessario, il risultato di salute atteso, mediante verifica del PAI.

La valutazione dei risultati di salute raggiunti viene, comunque, fatta almeno una volta all'anno da parte dell'UOI, che effettuerà l'analisi degli scostamenti considerando il processo di nucleo nel quale l'ospite è inserito e non solo il programma individualizzato, e quindi considerando anche, da un lato, la dimensione "comunitaria" dell'ospite e, dall'altro, le variabili gestionali ed organizzative. 

Il prodotto finale dell'attività dell'UOI è l'elaborazione dei nuovi programmi individualizzati, che potranno confermare o modificare i precedenti risultati attesi, sia che questi siano stati raggiunti o meno.

ORARI

Orari di apertura degli uffici amministrativi

L'Ente garantisce l'apertura degli uffici amministrativi dalle 9.00 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 17.30 dal lunedì al venerdì.

I familiari degli ospiti possono parlare con i professionisti (medico, coordinatore dei servizi, assistente sociale, coordinatore di nucleo, capo turno, psicologa, fisioterapista, logopedista, educatore professionale animatore) durante gli orari di presenza indicati in struttura, preferibilmente su appuntamento.

Orari visite esterne

Parenti, amici, conoscenti possono fare visita agli ospiti in piena libertà e senza limiti durante l’orario DIURNO dalle ore 08.00 alle ore 20.00, mentre durante l’orario NOTTURNO 20.00-08.00, l’accesso è regolamentato e va richiesto preventivamente al coordinatore dei servizi/nucleo. È opportuno, peraltro, che tali visite non siano d'ostacolo alle attività giornaliere e che non arrechino disturbo alla tranquillità ed al riposo degli ospiti. L’ingresso ai luoghi di degenza è permesso solo dalle ore 09.30 alle ore 11.30 e dalle ore 14.30 alle ore 17.30. Per casi particolari ed esigenze specifiche verranno rilasciate, su richiesta, autorizzazioni in deroga.

COSTI

La retta viene stabilita dal Consiglio di Amministrazione, sulla base dei costi di gestione e diversificata in base alle diverse tipologie assistenziali.

All'inizio di ogni anno viene comunicata preventivamente ai clienti tramite lettera.

La retta è comprensiva del costo per i servizi del costo per i servizi specifici e generali erogati.

La retta non comprende invece altri costi quali ticket sanitari, specialità medicinali specialità medicinali e presidi esclusivi del pronttuario S.S.N., i trasporti dell'ospite presso i centri competenti per visite specialistiche o esami clinici, l'assistenza ospedaliera, l'etichettatura del corredo e il servizio di lavanderia di capi di vestiario quali cappotti, vestiti, maglieria pregiata e simili.

Durante le assenze per malattie l'ospite è tenuto al pagamento della retta, dedotto il costo dei pasti.

Per i nuovi ospiti la retta decorre dalla data di comunicazione dell'accoglimento, indipendentemente dal giorno di effettivo ingresso, salvo il rimborso dei pasti non fruiti.

 Costi servizio soggiorno residenziale definitivo

  Proveniente da Silea Proveniente da altri Comuni
Non autosufficienti
(con impegnativa di residenzialità)*
€ 49,50 € 51,50

 

 Costi servizio soggiorno residenziale temporaneo

  Proveniente da Silea Proveniente da altri Comuni
Non autosufficienti
(con impegnativa di residenzialità)*
€ 50,50 € 53,50

*rette diverse sono stabilite per utenti senza impegnativa di residenzialita

 

CONTATTACI

"Fondazione Villa d'Argento" - Viale della Libertà, 22 31057 Silea (TV) - Tel. +39 0422 460170 Fax +39 0422 360619 - Email direzione@casaanzianisilea.org - PEC: direzione@pec.casaanzianisilea.org
PI 04099500268

Copyright © 2016 Fondazione Villa d'Argento - Tutti i diritti riservati
Design by: Marketing:Start! Treviso - Privacy Policy